Attività

Principi, propositi e obiettivi delle nostre attività

La Società Italiana per l’Educazione Musicale opera per la diffusione dell’educazione e della cultura musicale ad ogni livello ed in ogni ambiente. Il suo impegno è guidato da orientamenti culturali che pongono in primo piano:

  • la promozione, la valorizzazione e lo sviluppo di ogni identità personale
  • l’incontro e il dialogo tra le culture
  • i rapporti sociali basati sulla collaborazione e sul reciproco rispetto.

In questa prospettiva, la musica – intesa come insieme di pratiche collettive e di esperienze individuali intenzionalmente finalizzate e motivate da istanze di carattere espressivo, comunicativo, ludico, conoscitivo, interpretativo e altro ancora – è considerata una manifestazione primaria e integrante identità culturale di ciascuno e della cultura generale.
.

young orchestra

Children_Playing_Cello

La SIEM intende favorire la formazione musicale come campo di esperienza nel quale i soggetti possano:

  • sviluppare in modo equilibrato la propria personalità in tutte le sue componenti: cognitive, affettive, sociali, psicomotorie
  • stabilire un positivo rapporto con la musica a partire dalla propria identità (vissuto, competenze, valori…)
  • comprendere e usare il linguaggio musicale per capire le diverse realtà culturali, conoscerne le motivazioni sociali e le radici storiche e orientarsi criticamente nei loro confronti
  • acquisire gli strumenti necessari per interagire dialetticamente e criticamente con il sistema delle comunicazioni di massa.

Questi orientamenti sono basilari sia in ambito scolastico (generale e professionale) che extrascolastico. Qualunque tipo di educazione musicale si inserisce nel contesto di un’azione educativa che:

  • parta dalle persone (bisogni, interessi, risorse) e non dai campi del sapere
  • consideri l’insegnante e l’allievo entrambi soggetti della relazione di insegnamento-apprendimento.

In ambito scolastico, l’educazione musicale deve interagire con le altre aree disciplinari, essere considerata componente essenziale del processo educativo e didattico, essere realizzata con il metodo della ricerca ed altri metodi attivi, privilegiando il lavoro collettivo svolto in spirito di collaborazione.
Gli stessi orientamenti devono guidare le attività di educazione musicale in ambito extrascolastico: solo in questo modo si può favorire un processo di crescita che conduca ad una progettazione autonoma del proprio “essere musicale” nella scuola, nella società, nella vita.

Coerentemente con tutti questi principi, la SIEM si ritiene impegnata a:

  • intervenire in ambito scolastico per favorire

    children-music-3

    la presenza della musica (purché intesa secondo i principi qui esposti) in tutti gli ordini di scuola
    il rinnovamento e l’effettiva applicazione dei programmi scolastici
    la riforma globale degli studi musicali fondata sulla interdipendenza tra la formazione musicale di base e quella professionale
    la formazione e l’aggiornamento degli insegnanti attraverso la conoscenza delle moderne metodologie d’insegnamento e dei processi di sviluppo della musicalità, nonché il possesso di efficaci strumenti di conoscenza e di interpretazione della realtà musicale
    una scuola democratica, in quanto impegnata nel dare a tutti le migliori opportunità formative, di crescita e di realizzazione della propria persona

  • intervenire in campi extrascolastici per
    progettare e realizzare iniziative adeguate alle esigenze emergenti sul territorio (ragazzi difficili, portatori di handicap, problemi di integrazione culturale, etc.)
    elaborare curricoli formativi per operatori di diversi settori
  • curare l’integrazione tra scuola e territorio nell’ottica di una reale cooperazione educativa
  • collaborare con enti, associazioni e istituzioni per realizzare progetti comuni
  • favorire il dialogo tra culture diverse nella comprensione reciproca e nel confronto costruttivo
  • promuovere la ricerca educativa in ambito musicale.

Attiva dunque da ormai 47 anni sul territorio nazionale, la SIEM opera nel campo dell’educazione e della divulgazione musicale contribuendo ad arricchirne ogni aspetto. Dalla ricerca pedagogica a quella estetico-musicologica, dalla sperimentazione didattica alla pratica “sul campo” l’apporto della Società Italiana per l’Educazione Musicale arriva da sempre attraverso i suoi Corsi, Convegni, Corsi Estivi e pubblicazioni – oltre che da tutti gli eventi della vita artistica e culturale del nostro Paese che l’hanno vista partecipe e, a volte, protagonista.

“Corsi”, “Convegni” e “Corsi Estivi” sono, anche, altrettante voci selezionabili dal menu a discesa di questa pagina: aprendole troverete le ultime attività svolte o in corso di svolgimento, oltre ad un “Archivio” che raccoglie la documentazione degli ultimi anni.